La Contesa di Sant'Eliano

Dettagli

Tipologia:
Eventi Folkloristici e
Rievocazioni storiche
Data:
Dal 23/06/2016 al 26/06/2016
Indirizzo:
Piazza Castello - Benevento
Codice evento:
18354
Voti
2016
21
3.2
Rating:
Attenzione: non è possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine
Regolamento: http://www.italive.it/regolamento

Dal 23 al 26 Giugno La Contesa di Sant'Eliano rievocazione storica
Nell’anno del signore 763 il prode galstaldo Gualtari si recò a Bisanzio per ordine del Duca Arechi II e tornò a Benevento con le sacre reliquie del Martire Eliano, uno dei famosi Santi Quaranta Martiri di Sebaste. Da allora le Fare cittadine se le contendono al fine di garantirsi le sue proprietà benefiche. Lo scorso anno le Reliquie furono vinte dalla Fara del Duca, che per questo non può partecipare alla Contesa. Le altre Fare (Principessa, Diacono e Conte) si stanno preparando ai Palii che vedranno affrontarsi i migliori Balestrieri, Arcieri, Servanti, Armigeri, Cavalieri ed Arimanni nel villaggio longobardo di Piazza Castello.
Di contorno ai Palii ci saranno visite guidate, spettacoli, concerti di musica medievale, convegni e momenti di approfondimento. Quest’anno la manifestazione si arricchisce infatti di diversi incontri moderati da Elena Percivaldi che vedranno partecipare Marcello Rotili, Claudio Azzara, Tommaso Indelli, Andreas Steiner, Enrico Chigioni, Luigi Carillo, che si svolgeranno all’interno della Chiesa del Santissimo Salvatore. Altra novità è costituita dai concerti che si svolgeranno all’interno della Chiesa di Santa Sofia, tra cui il concerto-conferenza sul Canto Sacro curato da Mario Iadanza, Luigi Carillo e Tetyana Shyshnyak, che inaugurerà la rassegna. Altro appuntamento da non perdere sarà la drammatizzazione dei carmi sepolcrali dei principi longobardi della Cattedrale di Benevento, che si svolgerà nel Museo Diocesano (Pseudocripta del Duomo), con una conferenza a cura di don Mario Iadanza e Marina Maio, letture a cura di Giuseppe Vallone e musiche di Anna Cefalo.
Infine, grande appuntamento sarà quello della rievocazione del Matrimonio di Arechi e Adelperga, che verrà realizzata dapprima all’interno di Santa Sofia per le telecamere di Rai Storia e poi per tutto il pubblico sul sagrato della Chiesa e in corteo fino a Piazza Castello.
Come ogni anno, Piazza Castello diventerà un piccolo villaggio longobardo, con accampamento militare, campo di tiro, banchi didattici e centinaia di figuranti e rievocatori che riporteranno in vita il Ducato di Benevento.

PROGRAMMA UFFICIALE
Sabato 25 giugno
ore 10.30 partenza da Piazza Castello (evento a prenotazione obbligatoria)
Percorso turistico emozionale a cura di Verehia
dalle 11.00 alle 13.00
apertura straordinaria della Chiesa del SS Salvatore per visite

ore 16.00 Piazza Castello
Apertura dei banchi didattici di archeologia sperimentale
a cura di Benevento Longobarda, Tempora Medievalis, Fortebraccio Veregrense, Gens Langobardorum, Vita Antiqua
banchi presenti: Banco della Scrittura Beneventana, Banco della Tessitura e della Tintura, Banco delle Armi, Banco dell’Arcaio con annesso Campo di Tiro con Arco Storico, Banco del Conio (coniatura a freddo della Tremisse di Arechi II), Banco dell’Ingeniarus (con trabucco e riproduzione in scala di macchine d’assedio), Banco dell’Armaiolo, Banco del Coramaio (lavorazione cuoio), Banco del Barattier (giochi storici), Banco del Musivarius (realizzazione mosaici), Alimentazione, scene di vita quotidiana.

ore 17.00 Chiesa del SS Salvatore
Presentazione del progetto Lo Scrigno del Tempo: i tesori dei longobardi.
Con Claudio Azzara, Enrico Chigioni, Elena Percivaldi.
Enrico Chigioni illustrerà il suo progetto di edizione di alcuni facsimili di manoscritti Longobardi tra cui il Codice Cavense 4 di Cava de’ Tirreni, che contiene tra gli altri testi legislativi anche l’Editto di Rotari.

ore 17.30 partenza da Piazza Castello
Che Barba Lunga che hai!!! (spettacolo a prenotazione obbligatoria)
Spettacolo itinerante per bambini e adulti, cani e gatti, Longobardi e non? che con un po’ di ironia e tanta ingenuità cerca di ritrovare e rappresentare le origini mitiche dei Longobardi. Districandosi tra divinità pigrone dai nomi strani e durissimi combattimenti al penultimo sangue.

ore 18.00 partenza da Piazza Castello
Sulle Tracce dei Longobardi (evento a prenotazione obbligatoria)
Percorso turistico emozionale a cura di Verehia

ore 18.30 partenza da Piazza Castello
Che Barba Lunga che hai!!! (spettacolo a prenotazione obbligatoria)
Spettacolo itinerante per bambini e adulti, cani e gatti, Longobardi e non? che con un po’ di ironia e tanta ingenuità cerca di ritrovare e rappresentare le origini mitiche dei Longobardi. Districandosi tra divinità pigrone dai nomi strani e durissimi combattimenti al penultimo sangue.

ore 19.00 Corso Garibaldi
Corteo storico e Palio dei Servanti
Terza gara della Contesa
Nell’anno del signore 763 il prode galstaldo Gualtari si recò a Bisanzio per ordine del Duca Arechi II e tornò a Benevento con le sacre reliquie del Martire Eliano, uno dei famosi Santi Quaranta Martiri di Sebaste. Da allora le Fare cittadine se le contendono al fine di garantirsi le sue proprietà benefiche. Lo scorso anno le Reliquie furono vinte dalla Fara del Duca, che per questo non può partecipare alla Contesa.
La Terza Gara, ovvero il Palio Servanti, consiste in una gara di tiro alla fune a cui partecipano piccoli e grandi, che si svolge lungo il Corso Garibaldi tra Piazza Castello e Santa Sofia. La gara avverrà al termine del corteo storico che partirà da Piazza Castello e raggiungerà Santa Sofia, dove verrà celebrata un’Ordalia.

ore 20.30 Corso Garibaldi
Giullarate in bilico
Spettacolo di giocoleria di Pierluigi Ricciardi
Uno spettacolo per grandi e piccini, in cui il pubblico diventa protagonista e tutta la famiglia si diverte senza smettere mai di sorridere.

ore 20.30 partenza da Piazza Castello
Incantesimi e Realtà (evento a prenotazione obbligatoria)
Percorso turistico emozionale a cura di Verehia

ore 20.30 Chiesa di Santa Sofia
Dai Longobardi al Viceregno Spagnolo degli Aragona
un tuffo nel mare della musica dell’Europa Mediterranea
Gli Odor Rosae Musices (Fabio Anti, Maddalena D’Amicis, Francesco Recchiuto, Vincenzo Vitti) presenteranno il seguente repertorio eseguito con strumenti musicali del periodo:
Bari XI-XII sec. – Sequentia Sancte Nicholaus
Laudario di Cortona XIV sec – Laude Novella
Cantigas de Santa Maria – XIII sec – Quen a Omagen
Grottaglie XIV-XV sec. – Lu ruagnu
Llibre Vermell – Stella Splendens
Tradizionale Grottaglie XIV-XV sec. – Innu a lla Matonna t’lu carmunu
Le Manucsrit du Roi c.a. 1270-1320 – Estampida
Guillaume de Machaut (1300-1377) – Ballada
Cancionero de Palacio XV-XVI sec. – Reina Madre de Dios
Cancionero de Palacio XV-XVI sec. – (Danza, para instrumentos) F. De La Torre
Cancionero de Palacio XV-XVI sec. – Adoramos Te Señor
Cancioneiro del Duca di Calabria (Uppsala) – Venetia 1556 – Riu riu chiu
Cancioneiro del Duca di Calabria (Uppsala) – Venetia 1556 – No la devemos dormir

ore 21.00 partenza da Piazza Castello
Che Barba Lunga che hai!!! (spettacolo a prenotazione obbligatoria)
Spettacolo itinerante per bambini e adulti, cani e gatti, Longobardi e non? che con un po’ di ironia e tanta ingenuità cerca di ritrovare e rappresentare le origini mitiche dei Longobardi. Districandosi tra divinità pigrone dai nomi strani e durissimi combattimenti al penultimo sangue.

ore 21.30 Piazza Castello
Palio degli Armigeri
Quarta gara della Contesa
Nell’anno del signore 763 il prode galstaldo Gualtari si recò a Bisanzio per ordine del Duca Arechi II e tornò a Benevento con le sacre reliquie del Martire Eliano, uno dei famosi Santi Quaranta Martiri di Sebaste. Da allora le Fare cittadine se le contendono al fine di garantirsi le sue proprietà benefiche. Lo scorso anno le Reliquie furono vinte dalla Fara del Duca, che per questo non può partecipare alla Contesa.
La Quarta Gara, ovvero il Palio dei Balestrieri, si svolgerà sul palco di Piazza Castello e consiste in una serie di prove di abilità, forza e destrezza nelle quali saranno impegnati gli armigeri meno nobili: tiro con l’ascia, combattimenti con picca corta, lancia, spada e scudo.

ore 22.00 Piazza Castello
Historia Langobardorum
Spettacolo di ombre a cura di Angelo Miraglia
Uno spettacolo di ombre che racconterà la storia dell’arrivo dei Longobardi in Italia, la discesa a Benevento, la costruzione della chiesa di Santa Sofia e la deposizione nella chiesa delle reliquie di Sant’Eliano di cui si narreranno le gesta. La tecnica delle ombre e del racconto animato è presentato per la prima volta.

dalle ore 22.00 ogni 15 minuti Piazza Castello
Le Giullarate
Sketch di Commedia dell’Arte. Regia di Massimiliano Fini ed Elena Cuoco
Attrici e attori beneventani alle prese con piccole commedie, brevi ma intense, tratte dalla tradizione giullaresca, da Boccaccio e dalla creatività locale.

ore 22.30 Piazza Castello
Giullarate in bilico
Spettacolo di giocoleria di Pierluigi Ricciardi
Uno spettacolo per grandi e piccini, in cui il pubblico diventa protagonista e tutta la famiglia si diverte senza smettere mai di sorridere.

ore 23.00 Piazza Castello
Emian Pagan Folk
Concerto di musica medievale
Gli Emian Pagan Folk sono da anni la colonna sonora ufficiale della rievocazione. Tra brani medievali e sonorità celtiche dell’antica tradizione pagana, gli Emian arricchiscono le serate con il proprio particolarissimo repertorio. Gli Emian sono: Aianna Egan (arpa irlandese, voce) Emain Druma (percussioni, violino, flauti, ghironda, santur, voce), Rohan (basso, bouzouki irlandese, tin whistle, cori), Máirtín Killian (batteria e percussioni, chitarra, cori)


Calcola il percorso per raggiungere l'evento

Mappa

Percorso

  • http://www.autostrade.it
  • http://www.coldiretti.it
  • http://www.codacons.it
  • http://www.markonet.it