Il sentiero delle carbonaie

Dettagli

Tipologia:
Raduni/Eventi Sportivi
Data:
10/12/2017
Indirizzo:
Loc. Sant'Albano - Val di Nizza - Pavia
Orario:
ritrovo alle ore 10.00
Telefono:
349-5567762 Andrea
Codice evento:
26000
Voti
2017
14
3.1
Rating:
Attenzione: non è possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine
Regolamento: http://www.italive.it/regolamento

Sarà il bosco come risorsa non solo ambientale, ma anche economica il protagonista del trekking che l’associazione Calyx propone per domenica 10 dicembre 2017 nell’alta collina dell’Oltrepo pavese.
L’itinerario sarà immerso nei bellissimi boschi di castagni e di querce tipici della zona, che in questa parte dell’anno offrono sul colore bruno del sottobosco lo spettacolo del verde brillante delle felci e dell’elleboro in fiore. La passeggiata darà modo di scoprire come i boschi della zona, oltre ad essere il rifugio di numerose specie di animali selvatiche siano stati per le popolazioni locali un’ importante fonte di reddito come luogo di allevamento, di produzione di frutta, legname e, fatto poco conosciuto, anche di carbone vegetale.
Per la prima parte del percorso si risalirà fino alla sorgente il torrente Nizza, camminando in un tratto di bosco che oltre alla bellezza del paesaggio presenta anche interessanti particolarita geologiche come pareti calanchive e sorgenti di acqua solforosa. Si raggiungerà così il sentiero detto dell’Aquila che si addentra nella zona del Castanetum, ossia l’areale storico della coltivazione dei castagni in Oltrepò Pavese, risalente alla tarda epoca romana e al Medioevo.
Lungo il percorso si incontrerà una prima  carbonaia, luogo con particolari caratteristiche in cui con una tecnica usata fino ai primi del ‘900 in tutto appennino, si trasformava sul posto la legna in carbone da rivendere poi in città.
Superata la carbonaia si arriverà ad un tratto di strada asfaltata che permetterà di raggiungere un punto panoramico da cui si potrà ammirare la rocca malaspiniana di Oramala con il suo piccolo borgo. Tramite asfalto ed alcuni tratti di sentiero che conservano ancora l’antico selciato in pietra tipico dei sentieri utilizzati per il trasporto a valle dei prodotti del bosco, si arriverà al Pian del Re dove si farà tappa per gustare un pranzo rustico all’ aperto a base di  specialita del territorio e vini locali e, con cielo sereno, godere di belle vedute su tutte le vette appenniniche.
Dopo il pranzo avrà inizio la discesa di ritorno a Sant’Albano, che si presentarà piacevole e panoramica, offrendo lo splendido spettacolo del foliage autunnale e la possibilità di osservare un gruppo di giganteschi castagni secolari ed una seconda carbonaia.
Il trekking è di media difficoltà e richiede una buona preparazione fisica. La lunghezza è di 10 km con una pendenza positiva di 350 metri
Il rientro alle punto di parcheggio auto è previsto per le ore 15: 30 /16L’equipaggiamento richiesto è costituito da scarponi o calzature da trekking, giacca antivento o k-way e scorta di acqua per tutta la giornata. Consigliati anche i bastoncini da trekking
 


Calcola il percorso per raggiungere l'evento

Mappa

Percorso

  • http://www.autostrade.it
  • http://www.coldiretti.it
  • http://www.codacons.it
  • http://www.markonet.it