BIBART - Biennale Internazionale d’Arte di Bari e Area Metropolitana

Dettagli

Tipologia:
Mostre/Mercati e Fiere
Data:
Dal 15/12/2016 al 15/01/2017
Indirizzo:
Più luoghi - Bari
Ingresso:
gratuito
Telefono:
+39 080 5216276
Codice evento:
20687
Voti
2016
69
5.0
Rating:
Attenzione: non è possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine
Regolamento: http://www.italive.it/regolamento

 
Un viaggio nell’arte contemporanea, passando per le chiese del borgo antico e il Murattiano. Cezanne, Renoir, Manet, Fattori, Picasso, Dalì, Mirò, de Chirico, Guttuso e molti altri artisti per la prima volta a Bari

 

BIBART, Biennale Internazionale d’Arte di Bari e Area Metropolitana, è la prima Biennale d’Arte della Città di Bari. Per il capoluogo pugliese sarà la prima occasione per raccontare l’arte contemporanea attraverso un confronto a più voci, l’intreccio di linguaggi artistici diversi, la multiculturalità e il dialogo tra artisti di varie parti del mondo.

Organizzata dalle storiche associazioni Vallisa Cultura onlus e Federico II Eventi, l’iniziativa si propone di aprire le porte di chiese spesso chiuse, per accogliere i visitatori, curiosi di esplorare le infinite possibilità della “Ragione dell’Uomo” , tema scelto per questa prima edizione. Questi i numeri della rassegna: 112 artisti in concorso, oltre a musicisti, performer, attori, provenienti da 9 Paesi (Italia, Argentina, Armenia, Brasile, Croazia, Francia, Grecia, Iraq, Uruguay) per un totale di 156 artisti; 328 opere esposte tra pittura, scultura, grafica, video art e lavori fuori concorso; 10 sedi espositive, tra cui 6 chiese, ubicate nel centro storico di Bari e nel Murattiano. Completano la prima Biennale Internazionale d’Arte di Bari e Area Metropolitana due mostre d’eccezione: Dal Postimpressionismo al Neorealismo: viaggio tra le avanguardie del Novecento, con opere di 48 grandi maestri da e la monografica Les danseuses di William Tode, ultimo esponente del neorealismo italiano.

Nella cornice della Biennale anche la personale di Miguel Gomez sul tema Mater et Filius, un’originale mostra di design sulla poesia della luce e la mostra documentaria dedicata ai 90 anni dell’Accademia Polifonica Barese e al suo fondatore, Biagio Grimaldi. L’arte si farà anche spettacolo, cinema, teatro, letteratura e musica con oltre 20 appuntamenti in calendario: presentazioni di libri, concerti, proiezioni di film, spettacoli teatrali e performing art, tutti ospitati tra l’Auditorio Vallisa e l’Auditorio Federico II Eventi.

 

I GRANDI MAESTRI

La Biennale di Bari ospita al Museo Diocesano una sezione dedicata ai Grandi Maestri:una grande mostra di opere dei maestri  che sono stati protagonisti dell’Arte dal  Post Impressionismo al Neorealismo, passando per Fauvismo, Cubismo e Futurismo. La mostra «Dal  Postimpressionismo al Neorealismo: viaggio tra le avanguardie del Novecento» è curata e coordinata da William Tode e Miguel Gomez: un’occasione per artisti, cittadini e appassionati d’arte di accedere alle opere, provenienti da un’importante collezione privata, in cui si ritrovano i  prodromi e  gli  archetipi  dei  movimenti  più importanti  dell’arte  moderna, e che offrono un’interessante opportunità di confronto.

I 48 GRANDI ARTISTI IN MOSTRA: Paul Cezanne, Auguste Renoir, Eduard Manet, Giovanni Fattori, Pablo Picasso, Salvador Dalì, Juan Mirò, Umberto Boccioni, Giorgio de Chirico, Renato Guttuso, Lorenzo Viani, Luigi Bartolini, Antonio Ligabue, Mario Sironi, Renzo Vespignani, WifredoLam, Ardengo Soffici, Carlo Carrà, Salvatore Fiume, Mino Maccari, Giuseppe Migneco, Domenico Cantatore, Orfeo Tamburi, Francesco Messina, Giacomo Balla, Primo Conti, Pierre Bonnard, Raul Dufy, Filippo de Pisis, Ottone Rosai, Edoardo Gordigiani, Umberto Mastroianni, Giovanni March, Sante Monachesi, Gianni Dova, Bruno Cassinari, Pietro Bugiani, Aldo Borgonzoni, Ernesto Treccani, Amedeo Modigliani, Virgilio Guidi, Gino Severini, Tono Zancanaro, Augusto Murer, Luigi Spazzapan, Emilio Greco, Giacomo Manzù, Aleksander Archipenko.

 

I LUOGHI DI BIBART

  • - Auditorium Diocesano Vallisa – Strada Vallisa, 10 – dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20  (tranne 24, 25, 31 dicembre e 1 gennaio)
  • - Sant’Anna – Strada Palazzo di Città, 63 – dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20  (tranne 24, 25, 31 dicembre e 1 gennaio)
  • - Chiesa del Gesù– Largo dei Gesuiti – dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20  (tranne 24, 25, 31 dicembre e 1 gennaio)
  • - San Gaetano– Strada San Gaetano – dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20  (tranne 24, 25, 31 dicembre e 1 gennaio)
  • - Santa Teresa dei Maschi– P.zza S. Teresa – dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 (tranne 24, 25, 31 dicembre e 1 gennaio)
  • - Succorpo Cattedrale di San Sabino – Piazza dell’Odegritria, 1 – dalle 9 alle 12.30 (è previsto un ticket di 3 euro per l’accesso agli scavi)
  • - Domus Milella –  Strada de’ Gironda, 22 – dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20  (tranne 24, 25, 31 dicembre e 1 gennaio)
  • - Artoteca Sede Alliance Francaise di Bari – dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20
  • - Auditorio Federico II Eventi – aperto in base agli eventi/performance in calendario
  • - Museo Diocesano – Strada dei Dottula – Orari di apertura: 15/12 ore 20-21.30; 17/12 ore 10-13 e 17-20; 18/12 ore 10-13; 19/12 ore 10-13; 22/12 ore 10-13; 24/12 ore 10-13; 25/12 ore 10-13 e 18-21; 26/12 ore 10-13 e 18-21; 29/12 ore 10-13; 31/12 ore 10-13. Gennaio 2017 01/01 ore 10-13 e 18-21; 02/01 ore 10-13; 05/01 ore 10-13; 06/01 ore 18-21; 07/01 ore 10-13 e 17-20; 08/01 ore 10-13; 09/01 ore 10-13; 12/01 ore 10-13; 14/01 ore 10-13 e 17-20; 15/01 ore 10-13

 

L’iniziativa gode del patrocinio di Arcidiocesi di Bari – Bitonto, Regione Puglia, Comune di Bari, Università degli Studi di Bari, Consolato della Repubblica di Croazia, Consolato della Repubblica del Brasile.


Calcola il percorso per raggiungere l'evento

Mappa

Percorso

  • http://www.autostrade.it
  • http://www.coldiretti.it
  • http://www.codacons.it
  • http://www.markonet.it