Tra Alchimia e Arcani Luoghi nella Napoli del '700

Dettagli

Tipologia:
Eventi Folkloristici e
Rievocazioni storiche
Data:
08/10/2017
Indirizzo:
Via Carbonara - Napoli
Sito web:
Orario:
alle ore 11.00
Ingresso:
pagamento
Prezzo:
E 7
Telefono:
3317100447 -3405365852
Codice evento:
25294
Voti
2017
31
3.2
 Vota l'evento
Rating:

LUMINA MENTIS: TRA ALCHIMIA E ARCANI LUOGHI NELLA NAPOLI DEL ‘700

Napoli sin dalla sua fondazione è considerata, una metropoli magica dotata di un fascino particolare, detentrice e gelosa custode di millenari misteri e segreti le cui origini si perdono nella notte dei tempi. Crocevia di popoli e crogiolo di dottrine e scienze ermetiche in un mix tra sacro e profano che un occhio attento può scorgere, attraverso simbolismi impressi su monumenti e portali del centro storico partenopeo. Dottrine e scienze che nel corso dei secoli hanno contribuito ad alimentare movimenti di pensiero e la costituzione di cenacoli filosofici raggiungendo l’apice, nel XVIII grazie alla diffusione dell’Illuminismo. Ebbene dunque, ci accingiamo ad affrontare un affascinante viaggio tra sacro, profano, riti esoterici, alchimia, massoneria nella Napoli del 700’ percorrendo quei luoghi che videro il proliferare dei principi illuministi e massonici. Ci addentreremo nella zona densa di storia e mistero considerata da secoli magica per eccellenza tra i decumani e cardini, chiese e palazzi punti di incontro tra illuminati e antiche sedi di cenacoli massonici nonché dimore di personaggi illustri dell’Illuminismo e massoneria del XVIII sec. quali: Cagliostro, Raimondo Di Sangro, Luigi D’Aquino, Domenico Cirillo, Goethe, Filangieri sui quali ampiamente ci soffermeremo. Spiegheremo, la concezione Ippodamea di polis secondo la scuola ermetico-pitagorica dell’antica Neapolis. Il mistero dell’obelisco di Piazza San Domenico Maggiore ed il motivo della sua posizione. Il concetto della Camera Caritatis, chi era  Paracelso, cosa rappresenta il Caduceo. L’arcana architettura della Chiesa di San Domenico Maggiore con alcune enigmatiche simbologie racchiuse al suo interno. I tre punti energetici della cintura di Orione che interseca i decumani ed i monumenti ad essa associati. L’antico culto di Priapo ed il suo significato esoterico, statua del Corpo del Nilo ed il culto di Iside. Inoltre, grazie al volume "Esoterické podobnosti mezi Prahou a Neapolí". “Similitudini esoteriche tra Praga e Napoli” che abbiamo acquistato durante il nostro soggiorno-studio nella capitale boema, illustreremo anche con l’ausilio del tablet, la stretta similitudine che intercorre sotto alcuni aspetti urbanistici tra Napoli e la capitale della Boemia considerata la culla degli alchimisti ed in particolare tra Spaccanapoli e il Karl?v most (Ponte Carlo). Spiegheremo il significato di Libera Muratoria ed i rapporti controversi ed ambigui che intercorrevano  a quel tempo tra Chiesa e Massoneria e su alcuni personaggi del clero settecentesco che ne fecero parte rivestendo un ruolo di spicco nella Rivoluzione Partenopea del 1799. Mostreremo inoltre il luogo dove è ubicato un antico plesso oggi  ridotto ad un  fatiscente rudere, ma che nel 700 fu importante loggia massonica retta per l’appunto da un ecclesiastico dell’epoca conosciuto negli ambienti con l’appellativo di Paracelso napoletano in quanto aveva perfezionato le conoscenze alchemiche nella città di Praga.

App. ore 11:00 davanti pasticceria Scaturchio in piazza San Domenico Maggiore

Prenotzione obbligatoria entro e non oltre il 5/10/2017 contattando esclusivamente i seguenti recapiti


Calcola il percorso per raggiungere l'evento

Mappa

Percorso

  • http://www.autostrade.it
  • http://www.coldiretti.it
  • http://www.codacons.it
  • http://www.markonet.it