Il Classico Nel Contemporaneo

Dettagli

Tipologia:
Cultura/Musica e Spettacolo
Data:
Dal 19/11/2017 al 10/12/2017
Indirizzo:
Riccione - Rimini
Ingresso:
gratuito
Codice evento:
26083
Voti
2017
12
3.3
Rating:
Attenzione: non è possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine
Regolamento: http://www.italive.it/regolamento

19 nov Flaminio Gualdoni - Le regole del corpo: da Leonardo da Vinci a Piero Manzoni Domenica 19 novembre ore 16.30 al Palazzo del Turismo si terrà il primo appuntamento del III ciclo di conversazioni d'arte Il Classico nel Contemporaneo. Il corpo nell’arte e l’arte del corpo con l’intervento di Flaminio Gualdoni, storico e critico d’arte, saggista e docente di storia dell’arte all’Accademia di Brera che con Le regole del corpo: da Leonardo da Vinci a Piero Manzoni, tratterà il tema della centralità del corpo umano nell’arte, a partire dall’Uomo Vitruviano di Leonardo fino alle sperimentazioni sul corpo stesso degli artisti contemporanei. Ingresso libero

“Quando sui grandi cantieri fiorentini di inizio ‘400 si assiste alle prime riprese del canone greco ed ellenistico inizia la lunga avventura del corpo moderno. Tornato ad essere l’unità di misura del pensiero della forma, il corpo umano ritrova i princìpi unificanti del canone nuovo e li misura con l’esperienza del rapporto con il naturale: l’Uomo vitruviano di Leonardo, gli esperimenti di Ghiberti e Donatello, le anatomie di Michelangelo e Dürer aprono la via. Ne scaturisce un percorso in cui la concezione del corpo si fa, da culturale, storica, e da paradigmatica, problematica. La questione della nudità – cruciale in una società interamente cristiana – apre una profonda divaricazione: la centralità del corpo diventa quella del suo apparire, di un’evidenza letta prevalentemente secondo parametri diversi da quelli formali: dalla grande fotografia, Nadar in testa, alla pittura anticheggiante di Gérôme e a quella moderna di Manet. Paradossalmente sarà il ‘900, il secolo dei maggiori rivolgimenti rispetto all’idea di classico e di forma, il tempo in cui si rinnova la consapevolezza definitiva della centralità del corpo, nella linea che da Duchamp porta a Klein e Piero Manzoni e ai loro epigoni contemporanei, in cui è il corpo fisico stesso a rivendicare per sé il protagonismo anche in ambito artistico.”

Flaminio Gualdoni, storico e critico d’arte, insegna storia dell’arte all’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano. Ha diretto la Galleria Civica di Modena, i Musei Civici di Varese, la Fondazione Arnaldo Pomodoro di Milano. Ha collaborato alle pagine culturali del Corriere della SeraIl GiornoLa Domenica del CorriereItalia OggiGente; ha condotto programmi per Rai Radio3 e Rai Radio2. Ha diretto la rivista FMR e fondato La rivista bianca FMR (2005-2009). Dal 2006 tiene la rubrica Il criptico d’arte in Il Giornale dell’arte. È stato commissario alla XLIV Biennale di Venezia, 1990. Ha curato, tra le altre, mostre istituzionali di Osvaldo Licini, Mario Mafai, Jean Fautrier, Lucio Fontana, George Grosz, Arnaldo Pomodoro, Massimo Campigli, Renato Guttuso e importanti esposizioni, come: Milano 1950-1959. Il rinnovamento della pittura in Italia (Ferrara 1997), Arp e l’Avanguardia (Milano 1998), Miracoli a Milano. 1955-1965. Artisti gallerie tendenze (Milano 2000), Strategie del corpo (Roma 2004), Il volto del ‘900 (Milano 2013).

Tra i libri si ricordano Arte a Roma 1945-1980, Milano 1988, Le forme del presente, Torino 1997, Arte italiana del Novecento, Milano 1999, Arte in Italia 1943-1999, Vicenza 2000, Il trucco dell’avanguardia, Vicenza 2001, Arte classica, Milano 2007, Arnaldo Pomodoro. Catalogo generale, Milano 2007, Una storia del libro, Milano 2008, Art, Milano 2008, Storia generale del Nudo, Milano 2012, Piero Manzoni, Vita d’artista, Monza 2013, Breve storia della “Merda d’artista”, Milano 2014, Il corpo delle immagini, immagini del corpo. Tableaux vivants da san Francesco a Bill Viola, Monza 2017.

Prossimi appuntamenti:

Domenica 26 novembre ore 16.30 - Palazzo del Turismo  P.le Ceccarini,11
Rachele Ferrario 
TERRITORIO FRANCO
il corpo in Carol Rama,Carla Accardi, Giosetta Fioroni e Marisa Merz

Domenica 3 dicembre ore 16.30 - Palazzo del Turismo  P.le Ceccarini,11
Demetrio Paparoni
LA FIGURA DI CRISTO NELL’ARTE

da Grünewald a Yves Klein, da Rosso Fiorentino a Andy Warhol

Domenica 10 dicembre ore 16.30 - Palazzo del Turismo  P.le Ceccarini,11
Paolo Fabbri
SEGNI INDELEBILI

l’artificazione del tatuaggio


Calcola il percorso per raggiungere l'evento

Mappa

Percorso

  • http://www.autostrade.it
  • http://www.coldiretti.it
  • http://www.codacons.it
  • http://www.markonet.it