I sotterranei, la biblioteca e gli oratori di San Gregorio al Celio

Dettagli

Tipologia:
Cultura/Musica e Spettacolo
Data:
19/11/2017
Indirizzo:
Piazza di San Gregorio al Celio 1 - Roma
Orario:
alle ore 10.00
Ingresso:
gratuito
Telefono:
3494687967
Codice evento:
25947
Voti
2017
10
4.0
 Vota l'evento
Rating:
Voti
2016
12
3.2



Eccezionalmente aperti al pubblico, gli oratori di Sant'Andrea, Santa Silvia e Santa Barbara edificati tra il 1602 e il 1606 dal cardinale Cesare Baronio sui resti della domus che nel 575 Gregorio Magno trasformò in monastero con annessa una chiesa dedicata all’apostolo Andrea. Ultimati grazie agli interventi del cardinale Scipione Borghese (1607-1608), presentano magnifici affreschi ispirati a episodi della vita di Gregorio Magno e dell’apostolo Andrea dipinti da Antonio Viviani, Pomarancio, Guido Reni, Domenichino e Lanfranco.
L’oratorio di Santa Barbara, costruito secondo la tradizione nel luogo ove era situato il triclinio nel quale San Gregorio distribuiva cibo ai poveri, poggia sui resti di una casa romana con annesse botteghe del II e III secolo e la cosiddetta Biblioteca di Agapito, interessante testimonianza archeologica, immersa nella splendida scenografia naturale offerta dall’abbraccio tra i colli Celio e Palatino. La visita si concluderà presso la chiesa dedicata alla memoria di San Gregorio Magno, completamente restaurata in stile barocco, presenta nell’atrio d’ingresso alcune sepolture interessanti come per esempio quella di Sir Edward Carne, dignitario della corte di Enrico VIII, inviato nel 1561 per la questione del divorzio del re dalla prima moglie Caterina d'Aragona.


Calcola il percorso per raggiungere l'evento

Mappa

Percorso

  • http://www.autostrade.it
  • http://www.coldiretti.it
  • http://www.codacons.it
  • http://www.markonet.it