Mostra fotografica “L’emancipazione femminile vista attraverso i Giochi Olimpici”

Dettagli

Tipologia:
Cultura/Musica e Spettacolo
Data:
Dal 17/02/2017 al 22/02/2017
Indirizzo:
Auditorium Comunale - Oppeano - Verona
Orario:
dalle 9 alle 12.30
Ingresso:
gratuito
Telefono:
0457139238
Codice evento:
21345
Voti
2017
10
2.8
Rating:
Attenzione: non è possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine
Regolamento: http://www.italive.it/regolamento

E' una rassegna che ci illustra come lo sport ha misurato l'emancipazione femminile nel corso degli anni. Questa mostra è una rievocazione di momenti particolari che attraverso il volto e le espressioni delle donne ci permettono di raccontare la storia del mondo. Verrà allestita nella sede del quartiere di Santo Spirito a dimostrazione della forte correlazione tra la città e i quartieri, che sono luoghi di socializzazione. Questa iniziativa, inoltre, rispecchia la mia idea e quella della Giunta: lo sport fatto anche di momenti culturali, quindi profondamente legato allo studio e alla conoscenza. In un periodo, quale quello attuale, in cui i concetti di libertà, autonomia e pari opportunità sono sotto assedio questa esposizione costituisce un segnale forte”. Giorgio Cerbai: “in questo particolare momento storico credo che sia da richiamare ancora di più il valore che può avere nella nostra società il ruolo della donna. E lo sport è un passaggio fondamentale. Cito atlete come la Simeoni o la Rudolph che sono simboli di un'evoluzione femminile attraverso lo sport. La mostra ha proprio questo significato: l'evoluzione delle Olimpiadi è passata attraverso l'evoluzione del posto che le donne occupano nella società”. Piero Ferruzzi: “ringrazio il quartiere di Santo Spirito per averci ospitato e il Comune per il patrocino. E' una rassegna fotografica e descrittiva che parla delle Olimpiadi dalle origini fino a oggi. Se guardiamo i risultati sportivi attuali le donne ne ottengono di migliori, rispetto agli uomini. Ciò dà il senso di come lo sport sia un potente mezzo di integrazione e di uguaglianza. Visto quello che sta accadendo nel mondo, e che ha colpito il cuore dell'Europa, il Panathlon con questa mostra esprime i suoi valori fondanti: mentre nella società civile esistono contrapposizioni forti a livello religioso e sociale, tutto ciò nello sport non avviene. Gli atleti operano insieme per un obiettivo comune. Abbiamo già l'adesione di due istituti scolastici che hanno prenotato la visita alla mostra. Spero aderiscano altre scuole e che anche i cittadini la visitino numerosi. Inoltre, il primo aprile, alle ore 10 all'hotel Minerva, il Panathlon ha organizzato un momento conviviale con Martina Grimaldi, campionessa olimpica, del mondo ed europea sui dieci e venticinque chilometri di nuoto”.
 

Allegati:


Calcola il percorso per raggiungere l'evento

Mappa

Percorso

  • http://www.autostrade.it
  • http://www.coldiretti.it
  • http://www.codacons.it
  • http://www.markonet.it