PURTIMIRO 2016

Dettagli

Tipologia:
Cultura/Musica e Spettacolo
Data:
Dal 05/11/2016 al 30/12/2016
Indirizzo:
Lugo - Ravenna
Codice evento:
20004
Voti
2016
17
3.5
Rating:
Attenzione: non è possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine
Regolamento: http://www.italive.it/regolamento

PURTIMIRO 2016, Feste Musicali intorno all'opera barocca, con la direzione musicale di Rinaldo Alessandrini: dei dieci appuntamenti in cartellone, ne sarà interprete esattamente della metà.

Romano, classe 1960, clavicembalista e leader di numerosi ensemble dedicati al repertorio rinascimentale e barocco, insieme al Concerto Italiano – gruppo da lui fondato – Rinaldo Alessandrini ha rivoluzionato l'interpretazione della musica vocale italiana del Seicento, ricevendo universale plauso da parte del pubblico e della critica di tutto il mondo.

Eccolo ora impegnato per la prima volta nell'ideazione-direzione di un nuovo festival, che si svolgerà avvalendosi della consulenza artistica e organizzativa di Valerio Tura, con due anteprime in novembre: in tutto dieci eventi musicali per dodici serate, due opere barocche (Gli equivoci nel sembiante di Alessandro Scarlatti e La Serva padrona di Giovanni Paisiello) e altri otto concerti di alto livello artistico con musiche che vanno da Henry Purcell al primo Rossini passando per Monteverdi, Merula, Uccellini, Haendel, Porpora, Corelli, Vivaldi, Gassmann, Salieri, Mozart, Haydn. Oltre al Maestro Rinaldo Alessandrini nei panni di direttore e clavicembalista, saranno coinvolti anche altri campioni internazionali dell'interpretazione filologica: il complesso Concerto Italiano, l'Accademia Bizantina, il direttore-clavicembalista Ottavio Dantone, i cantanti Roberta Invernizzi, Sonia Prina, Monica Piccinini, Alena Dantcheva, Pietro Spagnoli, Luciano Di Pasquale, Silvia Frigato, i pianisti Richard Barker e Olivier Cavé.

Vero clou del festival PURTIMIRO 2016 è la nuova produzione il 21 dicembre 2016 (con repliche il 23 e 27 dicembre) dell'opera Gli equivoci nel sembiante di Alessandro Scarlatti (1660-1725), commedia in musica in tre atti, con la regia le scene e i costumi di Jacopo Spirei, le luci di Giuseppe Di Iorio, i cantanti Monica Piccinini, Alena Dantcheva, Valerio Contaldo, Raffaele Giordani, in buca il Concerto Italiano, direttore al clavicembalo Rinaldo Alessandrini. Si tratta di una nuova produzione dell'opera con la quale il diciottenne Alessandro Scarlatti (futuro padre di Domenico) conquistò la piazza romana: un gioiello musicale di teatro da camera, in cui una coppia di amanti si rincorre fra mille travestimenti e bisticci amorosi, che debuttò nel 1679 con il libretto del prelato Domenico Filippo Contini. Fu un successo immediato, coronato da decine di repliche a Roma e in molti teatri italiani e stranieri, una delle prime opere di Alessandro Scarlatti che poi ne scrisse non meno di un altro centinaio. “Alessandro Scarlatti è stato il più grande operista a cavallo tra Sei e Settecento – precisa Rinaldo Alessandrini – e nella fattispecie Gli equivoci nel sembiante il suo primo grande successo che inaugurò una delle più fertili carriere di compositore per il teatro in musica”.


Calcola il percorso per raggiungere l'evento

Mappa

Percorso

  • http://www.autostrade.it
  • http://www.coldiretti.it
  • http://www.codacons.it
  • http://www.markonet.it