Road To Vernante: Daniele Ronda in concerto

Dettagli

Tipologia:
Cultura/Musica e Spettacolo
Data:
26/11/2016
Indirizzo:
Piazza Giovanni Boccardo - Vernante - Cuneo
Orario:
Inizio concerto ore 21.00
Ingresso:
pagamento
Prezzo:
10.00
Telefono:
+390171920550
Codice evento:
19929
Voti
2016
21
3.1
Rating:
Attenzione: non è possibile votare l'evento oltre i 30 giorni dal termine
Regolamento: http://www.italive.it/regolamento

Road To Vernante è una kermesse organizzata dal comune di Vernante in collaborazione con la Pro Loco e l’Associazione Commercianti.
Si tratta di una rassegna di spettacoli musicali che abbracciano il periodo che va da fine Ottobre a Dicembre. Tre concerti per un super evento con tre grandi artisti.
Lo spirito che ha animato l’ideazione del progetto Road To Vernante è quello di proporre un intrattenimento culturale ed artistico di alto livello, in un periodo dell’anno lontano dall’Estate. Matthew Lee, Daniele Ronda e Marco Ligabue sono gli artisti che si esibiranno a Vernante per il piacere del pubblico che accorrerà ai loro concerti.

Tutti gli spettacoli si terranno presso la confraternita di Vernante, presso Piazza Giovanni Boccardo, vicino alla chiesa, Ad eccezione di Daniele Ronda che si esibirà in piazza Dell’ala in contemporanea alla manifestazione “Sapori di Neve”.

Daniele Ronda, classe 1983, è oggi considerato uno dei più accreditati interpreti del cantautorato world italiano, il nuovo fenomeno del folk nazionale e l’alfiere del dialetto e delle sonorità popolari emiliano-lombarde, coniugate alla modernità del terzo millennio.

A metà degli anni ‘90 inizia la sua attività nel mondo della musica come autore di successo, scrivendo hit nazionali ed internazionali per artisti italiani di primissimo livello. Nel 2011, dall’incontro con Sandro Allario (fisarmonica, pianoforte, organo hammond) e Carlo Raviola (basso), che saranno le colonne portanti della sua band Folklub, nasce un percorso cantautorale legato al mondo folk e world music. Pubblica così “Daparte in Folk” (2011) e “La Sirena del Po” (2012), due album che lo presentano con successo al grande pubblico e ai quali seguono oltre 250 concerti in tutta Italia con un’importante serie di appuntamenti sold out, tra cui il Palabanca di Piacenza con oltre 3.100 paganti.

Nel 2014 Daniele Ronda pubblica il suo terzo disco “La Rivoluzione” (prodotto da JM Production/Bollettino Edizioni Musicali) e presenta l’omonimo brano, insieme ai calabresi Taranproject, sul palco del Concerto del Primo Maggio a Roma, davanti ad oltre 500.000 persone. Ronda inizia a farsi conoscere anche tra i grandi nomi della musica leggera e Ligabue lo chiama per l’opening act del suo Mondovisione Tour 2014 nelle tappe dello Stadio Olimpico di Roma e dello Stadio San Siro di Milano. Il 2014 si conclude con l’esibizione al Concerto di Natale, condotto da Max Giusti e in onda su Rai 2 in prima serata la Vigilia di Natale, al fianco di nomi del calibro di Patti Smith, Renzo Arbore, Bob Sinclar e molti altri, Tutto questo accade grazie a Jonny Malavasi della JMProduction e Riccardo Vitanza.

Daniele Ronda ama scoprire le tradizioni e le culture del nostro paese attraverso le diversità musicali, dialettali e sociali, che considera una ricchezza. Questa passione lo porta nel corso della sua carriera a collaborare con artisti come Davide Van De Sfroos, Enzo Avitabile, Peppe Voltarelli, Mimmo Cavallaro, Cosimo Papandrea, Danilo Sacco e altri ancora.

Proprio per celebrare il valore della cultura e delle tradizioni locali italiane, nel 2015 scrive il brano “Inno alle Diversità”, che anticipa il suo quarto album (in lavorazione) e il cui video è stato realizzato in duetto con il calabrese Mimmo Cavallaro, leader dei Taranproject. Sempre durante quest’anno Daniele Ronda si esibisce in tutta Italia con il “Diversità tour” accompagnato dalla sua band Folklub a cui si è unito Pier Foschi (ex batterista di Jovanotti).

Nel corso del suo percorso artistico Daniele Ronda riceve numerosi premi e riconoscimenti. Alcuni brani del disco d’esordio “Daparte in Folk” (2011) vengono scelti come colonna sonora del film “La finestra di Alice” (con Sergio Muniz, Fabrizio Bucci, e Debora Caprioglio). Nel 2012 Ronda vince il Premio MEI come Miglior Progetto Musicale in Dialetto dell’anno e, l’anno successivo, riceve il Premio Chiosso al salone del libro di Torino, entrambi per il disco “La Sirena del Po” (2012).

Nell’estate dello stesso anno arriva la prestigiosa vittoria del Premio Lunezia, già assegnato a mostri sacri come Fabrizio De Andrè, Lucio Dalla, Ligabue, Vasco Rossi e Ivano Fossati. Il suo ultimo disco “La Rivoluzione” (2014) riceve il Premio Enriquez 2014- Città di Sirolo come Miglior album dell’anno per la categoria musica pop e d’autore e il brano omonimo è candidato al Premio Amnesty International 2015 insieme a brani di Cristiano De Andrè, Alessandro Mannarino, Fabi Silvestri Gazzè, Frankie Hi-Nrg MC, Le Luci della Centrale Elettrica e molti altri.


Calcola il percorso per raggiungere l'evento

Mappa

Percorso

  • http://www.autostrade.it
  • http://www.coldiretti.it
  • http://www.codacons.it
  • http://www.markonet.it